• Home
  • Guide
  • Come formattare una pennetta USB?
Come formattare una pennetta USB

Come formattare una pennetta USB?

Una delle operazioni più comuni e semplici da svolgere in ambito informatico è quella della formattazione di una pennetta o chiavetta USB. Ma cosa significa?

Formattare una pennetta equivale a cancellare tutto ciò che è presente al suo interno, in maniera tale da organizzare al meglio lo spazio prima di spostarvi dentro nuovi file. Spesso si ricorre alla cancellazione manuale di tutti file, volta per volta, presenti nella pennetta: questa non è una formattazione. Quando si formatta la pennetta USB si può scegliere anche il file system, ovvero la struttura attraverso la quale verranno poi conservati i file, in maniera tale da organizzare al meglio lo spazio del dispositivo. Generalmente si parla di tre file system differenti: FAT32, NTFS, exFAT. 

Quando formattare la pennetta USB

Ci sono una serie di situazioni chiave in cui sarebbe consigliabile formattare una pennetta USB. La condizione più comune che spinge a farlo è sicuramente quella di una presenza eccessiva di file al suo interno. Ma spesso risulta necessaria questa operazione anche quando ci sono dei file o delle cartelle che sono danneggiate e quindi illeggibili o inaccessibili. La formattazione può risultare anche utile se si vogliono copiare al suo interno dei file di grandi dimensioni. E ancora, l’operazione può essere utile nel caso in cui abbiamo intenzione di preparare la chiavetta per l’installazione Windows, oppure su Linux e Mac

Diversi tipi di formattazione

Ciò che non tutti forse sanno è che esistono diversi tipi di formattazione di una pennetta USB. In sostanza la differenza è tra formattazione rapida e completa. Nel primo caso, con formattazione rapida intendiamo la cancellazione soltanto della tabella dei file e delle cartelle presenti, e difatti non si cancellano fisicamente gli stessi. Dura un paio di secondi e consente di visualizzare la chiavetta USB come vuota nel sistema operativo utilizzato.

La formattazione completa, invece, consente di cancellare totalmente ogni file o cartella presente nella chiavetta e per questo motivo i tempi di esecuzione dell’operazione sono più consistenti: ovviamente questi variano a seconda del numero di file presenti e dalla grandezza degli stessi.

Di solito, se facciamo un uso casalingo della pennetta USB, è sufficiente utilizzare la formattazione rapida. Probabilmente sarebbe utile effettuare una formattazione completa anche quando vogliamo cedere ad un estraneo o comunque un’altra persona il dispositivo. 

Formattazione pennetta USB: passaggi essenziali

E allora vediamo nel dettaglio quali siano i passaggi essenziali per effettuare l’operazione. 

  1. Colleghiamo la pennetta USB a disco rigido o comunque al nostro pc e aspettiamo che il sistema operativo (Windows), riconosca il drive: a questo punto possiamo fare doppio click sull’icona relativa al nostro pc sul desktop (oppure possiamo andare in Start, Esplora file e poi Questo pc).
  1. A questo punto possiamo premere col tasto destro del mouse sulla icona della pennetta USB o del disco rigido e cliccare sulla voce apposita: formatta.
  1. Davanti ci troveremo la schermata che consente di impostare tutte le voci di cui abbiamo parlato pocanzi. Nella sezione legata alle capacità possiamo importare il valore massimo, scegliamo il File System adatto alle nostre esigenze e le dimensioni dell’unità di allocazione. Ricordiamoci di fare la scelta giusta tra formattazione rapida e completa.
  1. Dopo aver scelto anche l’etichetta di volume, ovvero un nome per la nostra pennetta USB, possiamo premere su Avvia e quindi dare inizio alla formattazione. 

Software per formattare pennetta USB

Esistono anche dei software per formattare le pennette USB. Vediamone alcuni. 

OMEI Partition Assistant Standard – In questo caso parliamo di un software che agisce in formato FAT32 USB, ed è progettato essenzialmente per Windows 10, 8, 8.1, 7, XP e Vista. È molto utile perché permette all’utente di formattare anche con ripartizioni di grandi dimensioni, come 64 GB. L’interfaccia di utilizzo è molto semplice e sicuramente intuitiva.

Rufus – Altro programma molto utile per formattare le pennette USB. È in grado di creare un disco USB avviabile, ma anche di scrivere una immagine ISO. È molto leggero e anche facile da utilizzare. Si possono anche scegliere tra le classiche ripartizioni, NTFS, FAT32 ed exFAT. Si possono anche controllare eventuali file danneggiati.

HP USB Disk Storage Format Tool – Infine, questo programma è utilizzabile con tutte le chiavette in circolazione e permette di agire con i formati FAT32 e NTFS. Funziona con i sistemi Windows più recenti, sia a 32 che 64 bit.

Michele

Articolo di Michele

Marketer Online ed esperto SEO per professione, mi sono appassionato alla tecnologia da anni ormai. Amo assemblare PC da gaming e nel tempo libero sono un Nerd 😀

PCModding.it partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it. Amazon e il logo Amazon sono marchi registrati di Amazon.com, Inc. o delle sue affiliate.

Ritorna SU