Recensione Scheda Madre Gigabyte AB350

Iniziamo questa recensione sulla Scheda Madre Gigabyte AB350-GAMING dicendo che i processori Ryzen 7 e 5 sono approdati sul mercato in contemporanea ad una nuova serie di chipset. Ovviamente tutto ideato per i giocatori ma ovviamente il tutto va bene anche per gli utenti normali. L’azienda era partita con un ottima politica di mercato, infatti è partita dalla fascia più alta fino ad arrivare man mano alla fascia di buon mercato, tutto questo era avvenuto sia per le CPU che per le schede madri.

Possiamo dire che la Scheda Madre Gigabyte AB350-GAMING si avvale dei chipset B350 che sono quelli davvero adatti per giocare e quindi non rinuncia affatto all’overclocking offrendo all’utente delle caratteristiche presenti anche in alcuni prodotti molto più costosi. Nella confezione di vendita della Scheda Madre Gigabyte AB350-GAMING possiamo notare che la similarità alla serie da gioco di Gigabyte.

All’interno della confezione possiamo trovare la scheda madre in una bustina antistatica ed al di sotto di quest’ultima possiamo trovare il bundle.

Caratteristiche Scheda Madre Gigabyte AB350

La Gigabyte GA-AB350-Gaming 3 ha una forma ATX e quindi anche la sua lunghezza è di 30,5 cm con una larghezza di 23 cm.

Anche i colori ci ricordano moltissimo i modelli lanciati dalla Intel, quindi troveremo il rosso, il nero ed il bianco.

Una delle caratteristiche che più risalta all’occhio è quella dei LED presenti sul PCB. I colori dei led possono essere scelti a proprio piacimento grazie ad un software. Per quanto riguarda l’illuminazione, Gigabyte mette a disposizione dell’utente cinque pin che sono presenti nel basso. La strichia di led verrà gestita dalla scheda madre.

La scheda madre Scheda Madre Gigabyte AB350 essendo un prodotto di fascia mainstream, non offre l’overclock come nei modelli che costano di più. La connettività interna è davvero grossa in quanto monta una slot M..2, sei porte SATA 6 Gbps e un header per il dissipatore della CPU. Inoltre possiamo trovare anche due header per le ventole nel case e anche un header per un eventuale pompa di un impianto licquido.

Invece nel pannello posteriore possiamo trovare delle uscite video hdmi, dvi-d e d-sub. Queste ultime sono utilizzabili solo con un eventuale installazione di un APU. Continuando sul retro troviamo due porte USB un entrata Ethernet e le uscite audio.

Al momento le disponibilità non sono elevatissime infatti possiamo trovare con circa cento euro la Gigabyte GA-AB350M-GAMING 3, per salire con la fascia di prezzo per quella versione in formato ATX. Per le schede di fascia più alta dobbiamo pensare che si passa quasi ad un prezzo doppio.

Scheda Madre Gigabyte AB350, pro e contro

Tra i PRO possiamo trovare l’ottima rifinitura. Inoltre è possibile montare diverse schede ram senza alcun tipo di problema. Ottima anche per coloro che non sono espertissimi in quanto i led aiutano moltissimo nella diagnostica.

Ad esempio il led rimane rosso al momento in cui ci sono dei problemi con i dispositivi ineriti.

Ovviamente tra i CONTRO troviamo la difficile configurazione, il bios non aggiornato, ma allo stesso tempo possiamo trovare tutte le versioni online. In conclusione possiamo dire che è davvero un ottimo prodotto in quanto basta pensare alla qualità e prezzo.

In molti l’hanno scelta senza avere alcun tipo di problema successivamente. Siamo giunti al termine di questa recensione sperando che sia stata utile e che abbia risolto i vostri dubbi.

PRO

Ben rifinita
Compatibile con la maggior parte di RAM

CONTRO

BIOS non aggiornato
Configurazione Difficile

Ho creato una guida sulle migliori schede madri per pc, dimmi cosa ne pensi 🙂